GIOCHIAMO

manifesto della mostra

MOSTRA FOTOGRAFICA DEDICATA AI BAMBINI, A FAVORE DELL’INFANZIA NEL MONDO DI STEFANO ANZOLA

Stefano Anzola da anni si dedica alle fotografie di viaggio, non come semplice turista, ma con l’intento di documentare e comunicare agli altri ciò che vede. Le sue foto offrono, oltre alla bellezza delle immagini, un’opportunità di riflessione che, inevitabilmente, ci porta a mettere a confronto la nostra realtà con quella di paesi lontani. Durante un viaggio in Asia nel 1991, vedendo i bambini giocare, Stefano Anzola, ha iniziato a catturare attraverso la fotografia le diverse modalità e tipologie di gioco usate dai bambini nel mondo. E così, viaggio dopo viaggio, foto dopo foto, è nata l’idea di mostrare, attraverso questa raccolta di immagini, dei giochi forse poveri e semplici ma ricchi di fantasia e creatività. Un mondo lontano, ma forse più vicino di quanto possa sembrare, una realtà che spesso non è molto diversa da quella che esisteva fino a qualche anno fa nella nostra società.

MARTINA E MANSUETO

Nome: Martina e Mansueto

Ditta produttrice: Furga, Canneto sull’Oglio (Mantova)

Anno: 1968

Categoria di gioco: bambole coppie

Proprietà: Comune di Canneto sull’Oglio (Mantova)

Donazione: Francesca Ferrari in memoria di Francesco Atticciati (Firenze)

DESCRIZIONE

Testa:

– materiale: vinile

– marchio: rilievo

– descrizione marchio: Furga Italy

– collo: ad incastro

– occhi: azzurri, plastica, dormienti;

– capelli: radicati;

– ciglia: nere, incollate;

– sopracciglia: dipinte;

– bocca: chiusa.

Corpo:

busto e arti

– materiale: imbottito;

– marcato: no

– braccia in vinile

– gambe in vinile

altezza: 48 cm

Abito:

– originale, quattro modelli: tirolesi, campagnoli, invernali, lord.

NOTIZIE:

La coppia Martina e Mansueto viene prodotta dalla Furga a partire dal 1968 e fino al 1970. Splendide bambole con testa, gambe, braccia in vinile, busto imbottito. Mentre Martina ha una dolce espressione con bocca a cuore, Mansueto presenta un’espressione più risoluta e marcata. Prodotte con quattro modelli d’abito di accurata fattura:

  • Tirolesi: salopette rossa con camiciola e cappellino da alpino per lui, abitino bianco con grembiule rosso e foulard per lei.
  • Campagnoli: cappottino marrone con braghette verdi e calze a righe per lui, smanicato marrone con magliettina a righe e gonnellina rossa per lei.
  • Invernali: cappotto giallo con cappello di pelliccia arancione e stivaletti verdi per lui, cappotto verde con cappuccio e stivaletti bianchi per lei.
  • Lord: giacca e pantalone azzurro con camicia bianca per lui, abito magenta con camicia e calzamaglia ricamata per lei.
catalogo Furga 1968

Vennero prodotte anche versioni con abiti di colore diverso ma con lo stesso stile. Le bambole erano vendute in una scatola decorata con vivaci colori.

Negli stessi anni la Furga inizia la produzione di altre serie di coppie con fisionomie e colori di abiti simili a Martina e Mansueto, ne sono esempi Faustino e Faustina nel 1967, bebé morbidi vestiti con allegri abiti, due modelli di abito per Faustina, due per Faustino; nel 1969 arrivano invece le piccole Cirillo e Concettina mini bambole interamente in vinile, anche loro presentate con 6 coppie di abiti diversi.

SPILLA 2020

L’Associazione Gruppo del Giocattolo Storico è lieta di presentare la nuovissima spilla 2020!!

Non perdere l’occasione: vieni a visitare il nostro museo per avere in omaggio la nostra spilla!

Quest’anno i protagonisti sono MARTINA E MANSUETO, i fratellini prodotti dalla Furga a partire dal 1968…da non perdere!

Collezionale tutte!!

TESSERAMENTO 2020

L’associazione ‘Gruppo del Giocattolo Storico’ di Canneto sull’Oglio comunica l’apertura del tesseramento per l’anno 2020.

Diventa socio per sostenere e aiutare a migliorare il nostro bellissimo museo! Quest’anno sulla tessera potete trovare MARTINA E MANSUETO, i due fratellini Furga prodotti dal 1968 che fanno parte della donazione in memoria di Francesco Atticciati.

Quale sceglierai???

TESSERA SOCIO 2020

La tessera ha un costo di soli 5 euro annui! Ogni tesserato riceverà la spilla 2020 in omaggio!



HALLOWEEN 2019

bambini e bambine: la Notte di Halloween si avvicina, e l’Associazione Gruppo Giocattolo Storico si prepara a festeggiare con tutti i bambini: giovedì 31 ottobre, presso il Museo Civico di Canneto sull’Oglio (piazza Gramsci), alle ore 21,00.

volantino dell’evento

Venite ad ascoltare la storia ‘IL DONO DELLA CHIMERA’ e a costruire insieme a noi il proprio libro di animali fantastici!

Lettura animata con laboratorio didattico per bambini dai 5 anni

INGRESSO GRATUITO – PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA

(Silvia 3388541166)

Per info: info@museodelgiocattolofurga.it.

La Stanza dei Giochi

LA COLLEZIONE RINALDI-BONA AL MUSEO CIVICO DI CANNETO SULL’OGLIO

La stanza dei giochi è un luogo magico, dove la fantasia prende vita, in cui ogni bambino giocando crea scenari sempre diversi.

Purtroppo crescendo, tutti quei momenti diventano piacevoli ricordi, che non vogliono essere cancellati e che con preponderanza riaffiorano. L’uomo, riscoprendo il gioco, il suo valore e le proprie origini, si meraviglia ancora ritessendo quegli istanti che legano la sua infanzia a determinati episodi e a persone conosciute.

manifesto

È così che si ricostruisce la storia della famiglia Bona-Rinaldi, attraverso una raccolta di innumerevoli giocattoli che hanno scandito tre decenni del ‘900: dalla fase prebellica degli anni ’30, fino agli anni ’50, in cui l’evoluzione del gioco e la scoperta di nuove materie plastiche si vanno ad affiancare a giocattoli prodotti dalla segheria di famiglia e ad altri provenienti dall’estero, regalati dal nonno.

Quando la famiglia, è venuta a conoscenza della realtà della Collezione del giocattolo Giulio Superti Furga, ha deciso di donare la propria raccolta di giochi storici. Saranno così presentati al pubblico a partire dal 28 settembre 2019, in una mostra dal nome “La stanza dei giochi”, a cura dell’Associazione Gruppo del Giocattolo Storico, in grado di proiettare grandi e piccini in un mondo parallelo, attraverso oggetti unici e perfettamente conservati.

copertina del catalogo

La mostra “La stanza dei giochi”, corredata da un catalogo dettagliato della donazione, rimarrà allestita sino al prossimo 3 novembre 2019.

Borsa Scambio 2019

QUELLA IRREFRENABILE VOGLIA DI TORNARE BAMBINI

volantino 2019

Canneto sull’Oglio torna ad essere al centro dell’attenzione nazionale con le bambole e i giocattoli. domenica 29 settembre si terrà infatti la Borsa-scambio del giocattolo d’epoca e di modernariato, giunta alla sua 27° edizione.

Espositori e collezionisti provenienti da tutta Italia presenteranno al pubblico i loro pezzi più interessanti: antiche bambole in biscuit, cartapesta, polistirolo o vinile, trenini in legno o in latta, cavalli a dondolo, giochi di ogni tipo, soldatini e macchinine. Una vera e propria festa di colori che susciterà nei visitatori ricordi legati al gioco e alla loro infanzia. Un’occasione per ripercorrere insieme la storia del giocattolo, non solo per gli appassionati e collezionisti, ma anche per i bambini ed i loro genitori.

Il tutto si svolgerà in piazza Gramsci, antistante il Museo Civico che ospita la Collezione del Giocattolo Giulio Superti Furga con oltre tremila pezzi esposti, tra bambole e giocattoli dalla fine dell’Ottocento ai giorni nostri, e l’Eco Museo delle valli Oglio-Chiese, dedicato alla storia del territorio cannetese, con pregevoli raccolte geologiche, archeologiche, faunistiche e della civiltà contadina. Il Museo sarà aperto con orario continuato dalle 10,00 alle 19,00.

L’edizione sarà corredata da una serie di eventi che offriranno un full immersion di due giorni all’insegna del giocattolo.

Si inizia sabato 28 settembre alle ore 17.00 con l’inaugurazione della mostra ‘LA STANZA DEI GIOCHI. La collezione Bona-Rinaldi al Museo Civico’, interessante racconto di una storia famigliare e dei giochi d’infanzia di tre fratelli raccolti e conservati in un palazzo di Soresina, in provincia di Cremona, negli ’30 e ’40 del ‘900. La raccolta, entrata di recente come donazione al Museo di Canneto, viene presentata per la prima volta al pubblico e corredata da un catalogo dettagliato. L’esposizione chiuderà i battenti il 3 novembre.

Si prosegue domenica 29 alle 9.00 con l’apertura della Borsa Scambio mentre nel pomeriggio, alle ore 15.00, è il turno de Il paese dei balocchi, Borsa-Scambio del giocattolo usato riservato a bambini e ragazzi.

Una visita al Museo Civico, ed in particolar modo alla sezione del giocattolo, permetterà inoltre di vedere il nuovo allestimento del percorso con l’inserimento di nuove vetrine, la maggior parte delle quali ospiteranno bambole donate in memoria di Paola Beretta, scomparsa tragicamente un anno fa, e il nuovo percorso tattile per ciechi, ipovedenti e normodotati realizzato con il contributo di AIGEC di Cremona.

Ecco dunque tutta la cornice della Borsa-scambio del giocattolo di Canneto sull’Oglio, un evento che ci offre l’opportunità di trascorrere una domenica piacevole tornando per qualche ora ad essere bambini…. chi non lo vorrebbe fare??

IL PAESE DEI BALOCCHI 2019

Anche quest’anno l’Associazione Gruppo del Giocattolo Storico propone la settima edizione de “IL PAESE DEI BALOCCHI” mostra mercato scambio del giocattolo riservato a bambini e ragazzi che si terrà domenica 29 settembre dalle ore 15,00 in Sala Civica (Piazza Gramsci – Canneto sull’Oglio)

Avete un giocattolo che non usate più? Siete alla ricerca di macchinine, soldatini, personaggi o carte speciali per ampliare la vostra collezione? Volete trovare un nuovo abito alla vostra bambola? Cambiereste un vostro gioco di società con uno più divertente?

Il vostro luogo magico è Canneto sull’Oglio proprio al Museo Civico!

Info e prenotazioni:

info@museodelgiocattolofurga.it

www.museodelgiocattolofurga.it

DORETTA

Doretta – Furga – 1970

oggetto: Doretta

genere e categoria: bambola

produttore: Furga, Canneto sull’Oglio (MN)

epoca: 1970

numero di inventario: 4521

stato di conservazione: ottimo

proprietà: Comune di Canneto sull’Oglio

donazione: Irene Iampieri

DESCRIZIONE

Altezza: cm 40

Testa:

– materiale: vinile

– marchio: inciso nello stampo – FURGA ITALY

– occhi: plastica, con ciglia, mobili;

– capelli: nylon, biondi;

– ciglia: applicate;

– sopracciglia: dipinte;

– bocca: a cuore.

Corpo:

busto

– materiale: vinile;

arti

– materiale: vinile

Abiti:

originale: si

descrizione: camicetta con decorazioni bianche e blu, braghine bianche, calze bianche e sandalini neri.

NOTIZIE

Nel 1970 la fabbrica Furga compie 100 anni e promuove i suoi giocattoli con la pubblicità ‘Furga – da 100 anni le più belle bambole del mondo’. La produzione inizia a variare seguendo anche i cambiamenti socio-culturali dell’epoca. Nel catalogo 1970 compaiono per la prima volta pupazzi morbidi e piatti che possono essere usati anche come cuscino dai più piccini, o bambole ‘anticonvenzionali, un po’ hippy, ricche di humor’ con lunghe gambe snodabili.

Da qualche anno invece, è affermata la fabbricazione di bambole meccaniche con visi pasciuti come ad esempio Alessandra o Arianna. Tra queste nel 1970 compare Doretta: viso paffuto, bocca a cuore e lunghe ciglia nere. Presentata in tre differenti abiti dal più estivo con camicetta ricamata, all’impermeabile blu per la pioggia, fino a maglioncino e cuffietta rossa per l’inverno. Doretta viene prodotta solo nel 1970, non si hanno altre notizie degli anni a venire.

Catalogo Furga 1970

PREZIOSI LASCITI, opere d’arte tra Ottocento e Novecento nel paese dei giocattoli

Si preannuncia come una grande mostra quella in programma al Museo Civico di Canneto sull’Oglio, da sabato 2 marzo sino a domenica 5 maggio 2019, dal titolo PREZIOSI LASCITI. Una vera e propria immersione nell’arte figurativa degli ultimi decenni dell’Ottocento e dei primi del  Novecento. L’iniziativa vuole valorizzare la raccolta di dipinti, nella disponibilità della Fondazione Onlus Casa Leandra di Canneto sull’Oglio (Mantova), ora in deposito presso il Museo Diotti di Casalmaggiore (Cremona), che verranno presentati al pubblico in una mostra, con la pubblicazione di un catalogo ed una serie di eventi collaterali.

La proposta nasce dalla collaborazione tra l’Associazione Gruppo del Giocattolo Storico e la Fondazione Onlus Casa Leandra, due importanti realtà della vita sociale e culturale di Canneto che, per l’occasione, hanno unito le proprie forze.

La partecipazione della Fondazione Onlus Casa Leandra, società di diritto privato che gestisce servizi di assistenza agli anziani ed in particolare la locale RSA, costituisce un valore aggiunto all’iniziativa in quanto proprietaria, a seguito di lasciti testamentari, di un cospicuo numero di opere d’arte.

La mostra nasce dalla volontà di presentare alla comunità le opere della Collezione Equisetto-De Togni, di cui recentemente la Fondazione è divenuta proprietaria grazie all’atto di donazione del signor Lorenzo Equisetto. L’esposizione costituisce altresì l’occasione per riproporre alla visione della cittadinanza numerose opere che compongono la prestigiosa Collezione Mortara.

Ai due principali attori dell’iniziativa si affiancheranno, per formare una rete di promozione e sostegno, due associazioni che contribuiscono alla vita sociale del paese, quali la Pro Loco La Fonte e l’Associazione Ecologica Museo Oglio Chiese, ente gestore dell’Ecomuseo Valli Oglio Chiese. La partecipazione della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le Province di Cremona, Lodi e Mantova, che seguirà la realizzazione della mostra con i rispettivi funzionari dott. Filippo Piazza e dott.ssa Debora Trevisan, e la collaborazione costante con il  Museo Diotti   di Casalmaggiore, nella persona del conservatore dott. Valter Rosa, conferma l’importanza dell’iniziativa.

L’evento intende far riscoprire a visitatori, appassionati, collezionisti ed esperti, le raccolte di dipinti legati a significativi movimenti artistici, dalla Scapigliatura al post-Impressionismo lombardo sino ai vedutisti veneti di ultima generazione, che rappresentano i pezzi di pregio delle due Collezioni.

La mostra si propone infine di promuovere la conoscenza della pittura presso le scuole, attraverso percorsi didattici dedicati, che potranno tuttavia essere adattati per tutte le tipologie di visitatori.

1 2 3 10