NOTTE AL MUSEO

 

NOTTE AL MUSEO

In occasione di Canneto ON THE ROAD – NOTTE BIANCA, il Museo Civico di Canneto sull’Oglio presenta: UNA NOTTE AL MUSEO!

Visita emozionale al buio alla scoperta di tesori nascosti!
Vi aspettiamo SABATO 25 GIUGNO alle ore 21,30 per vivere un emozionante avventura per grandi e piccini!
Gradita prenotazione: info@museodelgiocattolofurga.it  /  3386650250

Un’altro successo! Grazie a tutti quelli che hanno collaborato e ai nostri visitatori!

Ci rivediamo a settembre!

UN’ESTATE AL MUSEO

volantino grest 2016In occasione dell’estate 2016 il Museo Civico di Canneto sull’Oglio propone un fantastico laboratorio dedicato alla moda!

Che cosa è la moda? Come ci vestiamo?

Come si vestivano i nostri antenati? Come ci vestiremo nel futuro?

Attraverso giochi e immagini proviamo a capire il senso della moda e del costume.

Poi il gioco si fa serio: impugniamo forbici, stoffe e fantasia e ci trasformiamo in stilisti, sarti e creativi per disegnare, costruire e animare piccoli pupazzi di alta moda…

Infine si accendono le luci della ribalta…la musica…e si improvvisa una sfilata di moda con i pupazzi costruiti!

Dedicato a gruppi di bambini che hanno voglia di mettersi in gioco e passare una giornata all’insegna della creatività!

Per chi: bambini di tutte le età

Quando: giugno, luglio e agosto 2016 (giorni e orari da concordare al momento della prenotazione)

Durata: circa 2 ore (da concordare secondo il numero di partecipanti)

Costo: 2 euro a bambino (comprensivo di visita e laboratorio)

Per maggiori informazioni: info@museodelgiocattolofurga.it

PROGRAMMA EVENTI 2016

L’Associazione Gruppo del Giocattolo Storico è lieta di presentare…PROGRAMMA EVENTI 2016!

Vieni a scoprire il Museo e i suoi mille volti partecipando alle nostre iniziative per grandi e bambini.

Se vuoi restare aggiornato e ricevere notizie e programmi legati al museo invia una mail a info@museodelgiocattolofurga.it

 

 

programmi 2016

GIOCHIAMOCI….TUTTI!

Nell’ambito del progetto ‘Giochiamoci … tutti!’ , promosso dal Piano di Zona di Asola, il comune di Canneto sull’Oglio e l’Associazione Gruppo del Giocattolo Storico hanno organizzato una serie di eventi per sensibilizzare sul tema e convegno ludopatiecercare di contrastare il fenomeno del gioco d’azzardo promuovendo forme di gioco positive ed aggreganti.

Già nelle scorse settimane operatori della Cooperativa Archè hanno svolto attività e laboratori con i ragazzi dell’Istituto Comprensivo di Canneto, mentre mercoledì 25 maggio, alle ore 21.00 in Sala Civica, si svolgerà una serata informativa condotta da Valter Drusetta, del Dipartimento Dipendenze ATS Val Padana/Asl Mantova.

Per finire, a ridosso del Worl Play Day (Giornata Internazionale del Gioco), domenica 29 maggio è prevista la grande Caccia al tesoro “Gioco chiama gioco”, che si svolgerà lungo le strade e gli argini del paese con partenza dalle ore 14.30 in piazza Gramsci.

caccia al tesoroObiettivo del progetto è dunque quello di promuovere la socialità, incentivando i legami della Comunità e la partecipazione attiva dei cittadini attraverso il gioco “sano” (e non quello compulsivo), il gioco che fa aggregazione (e non quello che ti isola davanti ad una macchinetta), il gioco che stimola processi di reale apprendimento (e non quello che ti allontana dalla realtà e che ti rende estraneo al mondo).

“Siamo consapevoli che queste nostre iniziative non saranno risolutive di un problema che sta assumendo proporzioni gigantesche – commenta il vicesindaco Appiani – ma vogliamo rendere maggiormente consapevole la comunità e, soprattutto, squarciare il velo di silenzio che copre questa pratica e che sta pesantemente coinvolgendo molti cittadini,  anche giovanissimi e anziani”.

 

Per iscriversi alla caccia al tesoro è possibile chiamare il 3388541166 o via mail: artieaffini@gmail.com.

 

 

ALCUNE FOTO DELLA CACCIA AL TESORO….

20160602_141252

Silvia e Anna, le organizzatrici

20160602_145845

Pronti per partire

20160602_145901

Ascoltando le regole

20160602_150134

Il tabellone dei punti

20160602_150141

Alessandro, organizzatore, spiega le regole

i giudici si preparano per il loro duro lavoro

i giudici si preparano per il loro duro lavoro

 

20160602_170831

La statua umana: GLI SCACCHI

20160602_171704

La statua umana: ACCHIAPPA LA BANDIERA

I COLORS

primi classificati: I COLORS

I CRAPAPELATA

secondi classificati: I CRAPAPELATA

GLI SFIGATI

terzi classificati: GLI SFIGATI

medaglia di legno: I PROFESSORI

medaglia di legno: I PROFESSORI

 

GRAZIE A TUTTE LE 11 SQUADRE CHE HANNO PARTECIPATO E SI SONO MESSE IN GIOCO!

MOSTRA Le bambole amiche. 17 aprile – 2 ottobre 2016

facebook2Il 17 aprile aprirà la mostra dedicata alle “Bambole amiche” degli anni sessanta del Novecento, quelle bambole cioè che le bambine potevano pettinare in mille modi, vestire con abiti alla moda giocando “a diventare grandi” ed immaginarsi così proiettate nel loro futuro adulto.

Susanna, Silvye, Sheila e Simona – prodotte a partire dal 1965 dalla Furga, che aveva sede proprio a Canneto sull’Oglio – possedevano un guardaroba adatto per tutte le ore e tutte le occasioni, composto non solo da abiti realizzati nei tessuti più pregiati, ma anche da scarpe, borsette, cinture in pelle, gioielli e persino toupet per le acconciature.

copertina

Pubblicazione: Le bambole amiche

La rassegna cannetese, allestita dalla Collezione del giocattolo Giulio Superti Furga, racconta la grande avventura di queste quattro bambole e dei loro abiti: in esposizione troviamo una sessantina di bambole, con il loro corredo provenienti dalla raccolta privata di Grazia Conti Terziani.

La mostra è supportata anche da un ricco catalogo fotografico curato dall’Associazione Gruppo del giocattolo storico, nel quale sono raccolti, in un tutto organico, notizie, illustrazioni, documenti d’archivio sulla loro storia. Una guida indispensabile, dunque, per collezionisti ed appassionati.

Non rimane che venire a scoprire il favoloso mondo delle bambole amiche, Susanna, Silvye, Sheila e Simona!

La mostra sarà aperta sino al 2 ottobre prossimo.

 

Per info: info@museodelgiocattolofurga.it.

Visita la nostra pagina facebook: Le bambole amiche.

 

Alcune immagini dell’inaugurazione…

20160416_151506 20160416_170805 20160416_171038 20160416_171128 20160416_171150 20160416_172751 20160416_181245 20160416_181313 20160416_181336 IMG-20160417-WA0034

Le ragazze SHAKE

SAMSUNG DIGITAL CAMERA

Le ragazze Shake

oggetto: La ragazza shake (4 pezzi)

genere e carattere: gadget

produttore: Lenci, Torino

epoca: metà anni ’60 del ‘900

misure: base 10,5cm X 20cm altezza

n° inventario: 4186 – 4171

donazione: Associaizone Gruppo del Giocattolo Storico

descrizioneSilhouette di bambole in feltro stampato, contenute in una busta di plastica trasparente e sostenute da un cartoncino.

abiti: Le quattro bambole indossano mini-abiti a trapezio, molto in voga nella metà degli anni ’60 e stivali alti, tutto in feltro.

annotazioni: Sul cartoncino è stampato il marchio Lenci, con le parole Clan dei giovani e La ragazza Shake. Al cartoncino è attaccato un cordoncino in raso giallo per essere appeso.

 

Si tratta di un gadget promozionale che si ispira al Clan di Adriano Cementano.

Il Clan era l’etichetta discografica che l’artista aveva fondato nel 1961, insofferente delle limitazioni artistiche e dei condizionamenti imposti dalla casa discografica alla quale era legato, la Jolly. Il Clan, oltre a pubblicare le canzoni di Celentano – che in quel periodo vende centinaia di migliaia di copie per ogni 45 giri – è una sorta di comunità artistica: riunisce molti suoi parenti (il nipote, il fratello o la sua fidanzata dell’epoca, Milena Cantù) e vecchi amici, oltre a dedicarsi alla ricerca di nuovi giovani talenti.

Celentano cerca in tutti i modi di lanciare i cantanti del Clan: partecipa alle serate solo a condizione che venga scritturato anche uno dei suoi artisti, al Cantagiro dell’estate 1962, addirittura, finge un malore per far cantare al suo posto Ricky Gianco e, ogni volta che viene invitato in televisione, porta sempre con sé qualche amico, come Don Backy o i Ribelli.

Nel 1964, per il lancio del disco di Milena Cantù, Celentano inventa un misterioso personaggio, che non si fa mai vedere in viso: La ragazza del Clan. Contemporaneamente, dimostrando di possedere una perfetta conoscenza dei meccanismi pubblicitari e del mondo dei media, fa cantare ai Ribelli una canzone dal titolo Chi sarà la ragazza del Clan?, con il risultato che il 45 giri della impenetrabile ragazza del Clan vende circa 500.000 copie.

DOLLY DO il girotondo

SAMSUNG DIGITAL CAMERA

Dolly Do il girotondo (Museo del Giocattolo Giulio Superti Furga)

arianna 2

Dolly Do – Arianna Furga (fronte)

retro 2

Dolly Do – Arianna Furga (retro)

oggetto: Dolly Do Il Girotondo

genere e carattere: giochi da tavolo

produttore: Furga, Canneto sull’Oglio (MN)

epoca: 1969

materiale: cartoncino

misure: diametro 10 cm

n° inventario: 4185

 

donazione: NOVELLO CRISTINA – Martellago (VE)

 

DESCRIZIONE

Il gioco consiste in 116 dischi: su di un lato è stampata la fotografia di una bambola Furga,
mentre sull’altro è stampato un fiore stilizzato a 8 petali (bianco su azzurro o azzurro su bianco) contornato da cerchi concentrici argento, bianco, azzurro, bianco, argento. Lungo la circonferenza di ciascun disco sono praticati dei piccoli tagli che permettono di incastrare i vari dischi l’uno nell’altro.Dolly Do il Girotondo

Il gioco è pubblicato nel catalogo Furga del 1969, insieme ad altri due che l’azienda cannetese produsse sul finire degli anni ’60 ed i primi anni ’70: Lumirama – moderna versione elettrica del gioco dei chiodini – e G. F. 1 Enciclopedia elettronica (G. F. sta forse per Gioco Furga?) – il giocattolo consiste in una serie di schede perforate sulle quali sono stampate delle domande su un verso e le relative risposte sull’altro; questi cartoncini, contenuti in appositi cassetti, entrano da un lato del “calcolatore” e, grazie ad una serie di leve, escono dall’altro lato con la risposta.

 

Dolly Do è una sorta di gioco delle costruzioni: assemblando tra loro i vari dischi – grazie ai piccoli tagli tratteggiati lungo la loro circonferenza – si possono creare composizioni più o meno ardite. Nel bellissimo dépliant pubblicitario che, presumibilmente, accompagnava il gioco, leggiamo: Dolly Do è “il gioco delle bambole obbedienti”, e con i suoi dischi si possono inventare innumerevoli figure: catene, castelli, file, piramidi, girotondi, torri, casette…

img002

img003

In realtà, Dolly Do è una fantasiosa forma di pubblicità che Furga mette in atto per promuovere le proprie bambole: sui 116 dischi che compongono il gioco sono stampate le fotografie di bambole Furga, dalle bambole-amiche, ai neonati, alle bambole tradizionali, alle damine. In alcuni casi, l’immagine della bambola si ripete perché cambia il modello dell’abito che essa indossa.

img004

arianna retro 1

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Nome n. dischi Categoria di bambola
Alessia 1 Bambola tradizionale
Allegra 2 Bambola caratterizzata
Andrea 1 Bambola neonato
Anita 2 Bambola tradizionale
Annina 1 Bambola morbida
Antonella 3 Bambola tradizionale
Antonella 6 Bambola tradizionale
Arabella 2 Bambola morbida
Arianna 9 Bambola caratterizzata
Capriolina 1 Bambola meccanica
Carlino 1 Bambola neonato
Cenerentola 2 Bambola personaggio
Cinzia 1 Damina
Cirillo 6 Bambola caratterizzata
Claudia 2 Bambola caratterizzata
Clementina 1 Damina
Concettina 6 Bambola caratterizzata
Cristina 1 Damina
Dodò 2 Bambola caratterizzata
Donata 1 Damina
Elena 1 Bambola tradizionale
Fabiola 1 Bambola tradizionale
Federica 1 Bambola meccanica
Gigino 1 Bambola meccanica neonato
Giovanni 1 Bambola neonato
Giovannina 1 Bambola neonato
Gisella 1 Damina
Giulia 1 Damina
Guia 1 Bambola tradizionale
Lara 1 Mini-bambola
Laura 1 Mini-bambola
Letizia 1 Bambola tradizionale
Lisa 1 Mini-bambola
Lola 1 Mini-bambola
Lucia 1 Mini-bambola
Lucina 1 Damina
Manon 1 Damina
Mansueto 4 Bambola morbida
Manuela 2 Bambola neonato
Martina 4 Bambola morbida
Mimì 1 Damina
Mimina 1 Bambola neonato
Minù 3 Bambola caratterizzata
Mirella 1 Bambola tradizionale
Nanà 1 Mini-bambola neonato
Natalia 1 Bambola tradizionale
Nicoletta 1 Bambola tradizionale
Ninì 1 Mini-bambola neonato
Novellina 1 Bambola tradizionale
Ombretta 1 Damina
Paciughina 2 Bambola neonato
Paola 1 Bambola tradizionale
Paolotta 2 Bambola neonato
Pierina 1 Bambola meccanica
Poldina 1 Bambola neonato
Pupa 1 Bambola neonato
Rossella 1 Damina
Sandra 1 Bambola tradizionale
Serena 1 Bambola tradizionale
Sheila 1 Bambola amica
Simona 1 Bambola amica
Simonetta 1 Damina
Sonia 1 Damina
Susanna 1 Bambola amica
Sylvie 1 Bambola amica
Teresa 1 Bambola morbida
Valentina 1 Bambola amica
Valeria 1 Bambola tradizionale
Veronica 1 Bambola tradizionale
Virna 1 Bambola tradizionale
Vittoria 1 Bambola amica

 

img001

Dagli Archivi della Collezione del giocattolo spunta anche una lettera, datata settembre 1969, nella quale si pubblicizza Dolly Do presso i commercianti di giocattoli e li si invita ad esporlo nelle vetrine e all’interno dei negozi: oltre a dare una allegra nota di colore, richiamerà senz’altro molti piccoli nuovi clienti. E per sostenerne il lancio, la Furga mise nelle scatole di ogni bambola prodotta un dischetto-sconto di 100 lire per il suo acquisto. Geniale!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

BURATTINIAMOCI !!

volantino ok

BURATTINIAMOCI !!

In occasione del carnevale è in arrivo un nuovo fantastico laboratorio organizzato dall’Associazione Gruppo del Giocattolo Storico!

BAMBINI E BAMBINE…

SIETE A CASA DA SCUOLA E NON SAPETE CHE FARE ??

VENITE AL MUSEO A BURATTINARE !!!

Il laboratorio si svolgerà in due giornate:

LUNEDI’ 8 febbraio ore 16 –> creazione del burattino

MARTEDI’ 9 febbraio ore 16 –> decorazione del burattino

 

Ingresso gratuito per tutti i bambini sopra i 5 anni.

NON MANCARE…DIVERTIMENTO ASSICURATO!!

Per iscrizioni e informazioni: info@museodelgiocattolofurga.it   –   Silvia 338 8541166

ALCUNE IMMAGINI DELLE GIORNATE PASSATE INSIEME….

20160209_162245 20160209_162300 20160209_162308 20160209_162237 20160209_162311 20160209_162336 20160209_162352 20160209_162404 20160209_162409 20160209_162411 20160209_162418 20160209_162432 20160209_162436 20160209_162439 20160209_162450 20160209_162453 20160209_162500 20160209_162505 20160209_162518 20160209_162523 20160209_162541 20160209_162547 20160209_162553 20160209_162556 20160209_165013 20160209_165020 20160209_165021 20160209_165032 20160209_16503820160209_162206 20160208_164153 20160208_164158 20160208_164347

SPILLA 2016

ECCO A VOI……LA SPILLA 2016!
20160130_100325 (2)

 

L’Associazione Gruppo del Giocattolo Storico è lieta di presentare: la spilla 2016!

Non perdere l’occasione! Vieni a visitare il nostro museo e avrai in omaggio questa simpatica spilla!

Non può mancare nella tua collezione!

TESSERAMENTO 2016

TESSERA FRONTETESSERAMENTO 2016!

L’associazione ‘Gruppo del Giocattolo Storico’ di Canneto sull’Oglio comunica l’apertura del tesseramento per l’anno 2016.

Diventa socio per sostenere e aiutare a migliorare il nostro bellissimo museo!

La tessera ha un costo di soli 5 euro annui!

Per maggiori informazioni non esitare a contattarci:

info@museodelgiocattolofurga.it

1 6 7 8 9 10